Poesia e puzza di gasolio

La poesia libera da legami, senza catene che prende vita creando l'immagine dell'anima e della mente.


Cruda insana tentazione di leggere tutto e scriverne ancora...





Kerouac andò alla ricerca dell'America che stava scomparendo, Bryson ripercorre con una vena di sottile malinconia quarant'anni dopo, quelle strade, cercando l'America ormai perduta per sempre...quell'America dove una apple-pie e una tazza di caffè nero potevano farti sognare di essere a casa.









Fine anni 50, Kemp decide di trasferirsi a San Juan in Portorico per scrivere tra la puzza di pesce, lo sporco delle strade, la povertà e la disperazione della gente circondato dall'opulenza di un capitalismo fatto di alberghi 5 stelle, mentre il paradiso è a portata di mano la mente annebbiata dall'alcool cerca di trovare lontano quel qualcosa di irraggiungibile.
Hunter una garanzia, il capostipite del gonzo's Journalism non si smentisce mai tra un capolavoro e un'altro.
Storie di vite al limite, dissacranti distruttive, figli di un dio minore nichilista che ostenta la grazia solo quando una bottiglia di rum ha raggiunto il fondo.


________________________________________