lunedì 30 maggio 2016

We Are Alive.... (we are here....) !!


We Are Alive....  (we are here....) 
L'ho comprato per caso, come spesso mi succede quando compro un libro. Entri in libreria e giri, a zonzo, alla speraindio, alla rinfusa, guardando, curiosando, forse con l'idea di cercare... in realtà sei tu stesso ad essere osservato, scrutato, analizzato... poi lo senti, quel ronzio all'orecchio, quel "ch'è c'è? chi mi ha chiamato...?" ti giri, fai due passi verso uno scaffale che non ha nulla di diverso dagli altri, anzi, magari un po nascosto, le dita scorrono lungo le copertine dei libri messi a taglio sullo scaffale, poi con l'indice, facendo leva sul pollice il libro si piega verso di te, lo sfili da in mezzo agli altri...
Una scoperta... ti senti euforico, elettrizzato, come se avessi trovato un tesoro ssepolto da secoli, come se tu fossi il primo e unico ad aver messo le mani su qualcosa di incredibile... li a volte capisci quanto sei stupido...
...in ogni caso...
La copertina? La foto? il titolo? L'autore che a volte ti resta un semplice sconosciuto, "Hmmm chi ca...o è sto qui ?, Mai sentito!!"..poi una breve lettura nel retro a informati sull'autore, lo apri leggi due righe di prefazione, sfogli velocemente le pagine, poi con il pollice le fai scorrere rapidamente a ventaglio...Frrrrrrrrr...... 
"Massì, lo prendo"... così mi succede "quasi" sempre, in realtà il libro ti ha aspettato su quello scaffale, ha atteso che tu passassi li davanti, con l'aria stupida e stupita, gli occhi a palla che scrutavano i libri e si è detto "si, quest'uomo mi piace, è quello adatto per me".
Scelto a caso tra migliaia di umani torni a casa adottato da un libro e diventi un simbionte, ti siedi sul divano e cominci a leggerlo, tutto di un fiato e scopri, come in questo caso, come la vita di Bruce abbia influenzato non solo la tua vita, ma anche quella di chi lo conosce un po' meglio di te.
Un libro breve, un racconto intenso, aneddoti su Bruce, sulla preparazione del concerto, su momenti duri che ti hanno fatto risentire il sapore di sale delle lacrime quando un giorno hai appreso della scomparsa di un frammento nero della tua  anima.
Un libro da leggere e assaporare tra le righe, un libro che quando si ama qualcuno è sempre bello leggere per scoprire qualcosa di lui, dei sui pensieri, di ciò in cui crede, magari raccontato da chi lo ha conosciuto, il che non guasta mai.
Una volta finito, ti stimi per averlo scelto, inconsapevole che il libro ha scelto te e si è arricchito di vita, ha assolto il suo scopo, essere letto e gettare nella tua mente e nel tuo spirito il seme della consapevolezza...
Resterà li, sopito, grondante di piacere orgasmico, come dopo una gran galoppata di sesso.
Resterà lì, per qualche giorno, forse qualche settimana, lì, sul tuo tavolino, sul tuo comodino, 
Poi, un giorno, verrà posto facendo leva tra indice e pollice, in verticale, tra altri due libri, in una sorta di estasi perpetua, ibernato, in attesa di essere riletto, magari a distanza di tanto tempo, quando passando davanti alla tua libreria, sentirai un bisbiglio, un sussurro..."pssst...pssst...", allora tutto ricomincerà da capo. 
David Remnick
Giornalista prima del “Washington Post” e poi del “New Yorker” di cui è il direttore.
Autore di: "King of the worl: Muhammad Ali and the rise on an american hero" (Il re del mondo) (1999), biografia del mito e leggenda della boxe, quando la boxe era uno sport da uomini, Muhammad Ali (alias Cassius Clay), vincitore del premio  Pulitzer nel 1994 con il libro "Lenin’s Tomb: The Last Days of the Soviet Empire" (La tomba di Lenin: gli ultimi giorni dell'impero sovietico)... e tra molte altri scritti... We Are Alive. Ritratto di Bruce Springsteen (2013).
Dettagli
  • §  Listino:€ 9,00
  • §  Editore:Feltrinelli
  • §  Data uscita:22/05/2013
  • §  Pagine:128
  • §  Formato:brossura
  • §  Lingua:Italiano
  • §  Traduttori:Leonardo Colombati